Uk, il partito della Brexit vola al 29%. Tracollo di Tory e laburisti

Theresa May pronta a fissara la data per le sue dimissioni

brexit-party-ape10_1200x700

Il nuovo Partito per la Brexit di Nigel Farage potrebbe ottenere il 29 per cento dei voti, la maggioranza in Gran Bretagna, alle Europee del 23 di questo mese. I Tory perderebbero oltre due terzi dei voti ottenuti alle legislative del 2017, emerge da una analisi dei diversi sondaggi condotta dal Financial Times secondo cui più della metà di questi voti andranno al nuovo partito per la Brexit mentre gli altri, i conservatori contrari all’uscita dall’Ue, sosterranno i Liberal democratici, i Verdi e il nuovo partito Change Uk. I laburisti perderanno il 13 per cento dei consensi del 2017, con un flusso di voti verso il partito della Brexit e l’Ukip.

Intanto la premier britannica Theresa May potrebbe fissare una data per le sue dimissioni già nella prossima settimana. Lo ha reso noto, scrive la Bbc, il deputato conservatore Graham Brady, sottolineando che si attende una “chiara pianificazione” degli eventi di governo tra pochi giorni. May aveva sempre detto che si sarebbe dimessa una volta che il parlamento avrà ratificato il suo accordo sulla Brexit, ma diversi parlamentari a Westminster chiedono che venga fissata una data. Brady ha affermato di aspettarsi “una prospettiva chiara sui tempi” dopo l’incontro di mercoledì con il 1922 Committee, la commissione di cui fanno parte tutti i parlamentari Tories che lui stesso preside. Brady non ha tra l’altro escluso che lui stesso possa candidarsi a premier.

Fonte: Affaritaliani

Annunci