Cragside: la prima casa al mondo ad avere le luci elettriche

di 

Cragside

Quasi un decennio prima che Thomas Edison iniziasse a lavorare sulle lampade ad incandescenza e un modo più economico per portare il brillante mondo dell’elettricità nelle case vittoriane, una bella casa di campagna nei pressi della città di Rothbury nel Northumberland, in Inghilterra, era completamente illuminata.

A quei tempi, non c’era una rete elettrica nazionale a cui attingere. Se volevi elettricità, dovevi generarlo da solo. La maggior parte delle persone non aveva il know-how tecnologico o l’inclinazione ad accendere le proprie case con le lampade elettriche. Anche se alcuni di loro l’hanno fatto, probabilmente non avevano i soldi per portare a compimento i loro desideri. Ma William Armstrong era un inventore e un ricco industriale. Insieme all’architetto Richard Norman Shaw, William Armstrong costruì Cragside, una modesta villa in stile Tudor fintosituato sulle pendici di una piccola collina appena fuori Rothbury. Ha poi attrezzato la casa con ogni sorta di invenzioni meravigliose come una lavanderia ad acqua, una versione precedente di una lavastoviglie, un ascensore idraulico, una rosticceria idroelettrica, un cameriere stupido (un piccolo ascensore che si muoveva bene tra i piani), tra gli altri cose.

Per alimentare tutte queste macchine, Armstrong ha arginato una serie di piccoli flussi nell’area per creare un totale di cinque serbatoi. Su uno di questi, installò un motore idraulico che guidava i numerosi macchinari idraulici nella sua casa. Un anno dopo, nel 1870 , Armstrong installò una dinamo per la creazione della prima centrale idroelettrica domestica al mondo. L’elettricità di questa pianta veniva utilizzata per alimentare Cragside e i numerosi edifici agricoli della tenuta.

La prima stanza ad essere illuminata elettricamente era la galleria. Solo una lampada ad arco singolo pendeva dal soffitto. Più tardi, l’intera casa è stata cablata per l’elettricità. A un certo punto nella galleria c’erano solo dodici lampade a soffitto e otto lampade aggiuntive che potevano essere accese quando le lampade nella sala da pranzo non erano più necessarie.

Generatori di falesia

Nel 2014 è stata installata una turbina a vite. Quando l’acqua passa attraverso le pale a spirale, fa girare la vite, sfruttando così l’energia dell’acqua in caduta. Credito fotografico: Christopher Down / Wikimedia

Armstrong ha continuato a estendere e migliorare la sua centrale elettrica aumentando la sua capacità di molte volte. Ma dopo la sua morte, la casa è rimasta abbandonata e dopo quasi un secolo di abbandono, la fonte di energia originale della casa è stata restaurata nel 2006. Un ulteriore aggiornamento nel 2014 ha aumentato la capacità dei generatori a 12 kW, sufficienti per illuminare tutte le 350 lampadine nel Casa.

La lunga storia d’amore di Armstrong con l’acqua è iniziata quando era molto giovane. Quando pescava un giorno sul fiume Dee a Dentdale nei Pennini, vide una ruota idraulica in azione, che forniva energia a una cava di marmo. Gli venne in mente che solo una piccola parte della potenza dell’acqua veniva usata per guidare la ruota, il che gli faceva pensare quanto sarebbe grande la forza dell’acqua se la sua energia potesse essere concentrata in una colonna. Quando è tornato a Newcastle, ha progettato un motore rotativo alimentato da acqua, e questo è stato costruito nelle opere del Ponte Alto del suo amico Henry Watson. Successivamente Armstrong sviluppò un motore a pistoni anziché uno rotante, che installò in quella che divenne la prima gru idraulica al mondo.

William Armstrong

William Armstrong

Armstrong è diventato un imprenditore di successo che produce gru idrauliche. Ricevette ordini da Edimburgo e dalle Ferrovie settentrionali e da Liverpool Docks, nonché da macchinari idraulici per le porte dei moli a Grimsby. In media, la compagnia Armstrong produceva cento gru all’anno. Durante la guerra di Crimea, Armstrong progettò una pistola da campo leggera e mobile con una portata e una precisione maggiori di qualsiasi altra delle sue rivali. Armstrong che non consegnò i brevetti per i suoi cannoni al governo britannico, per il quale fu nominato cavaliere e nominato ingegnere del Dipartimento della Guerra. Intorno al 1880, la sua compagnia si era espansa nella costruzione di navi. Il suo cantiere navale si estendeva per tre quarti di miglio lungo Tyneside ed era l’unica fabbrica al mondo in grado di costruire una nave da battaglia e armarla completamente.

Man mano che Armstrong cresceva, cominciò a dedicare sempre più tempo alle sue occupazioni preferite, che era – oltre agli esperimenti elettrici a Craigside – piantare alberi. Armstrong ha piantato oltre sette milioni di alberi e arbusti intorno alla sua proprietà, modificando sensibilmente il clima in questo angolo del Northumberland.

Dopo la morte di Lord Armstrong nel 1900, la fortuna di famiglia andò persa e la casa fu abbandonata. Nel 1940, Cragside fu conquistato dall’esercito e allettato come parte dello sforzo bellico. Quando se ne andarono, la proprietà fu collegata alla rete nazionale. La casa è stata aperta al pubblico per la prima volta nel 1979.

Immagine principale di Cragside di David Nicholls / Flickr

Generatori di falesia

I cilindri idroelettrici originali sui terreni della tenuta di Northumberland risalenti all’epoca vittoriana.

Generatori di falesia

I cilindri idroelettrici originali sul terreno che Lord Armstrong usava per alimentare la tenuta.

Cragside

Credito fotografico: David Nicholls / Flickr

Fonte: Amusingplanet

Annunci