La Brexit ora ha il supporto del 68% dei britannici

di Alberto Battaglia

“Dimenticate il 52%”, ora a supportare la Brexit è il 68% dell’elettorato britannico: è quanto segnala una sondaggio operato da YouGov basato 5.248 interviste. Circa metà degli elettori che dichiarano d’aver votato Remain, infatti, ora ritengono che sia opportuno rispettare la volontà espressa dal popolo britannico, e che quindi il governo dovrebbe procedere con l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea. La somma dei sostenitori veri e propri del Leave (45% degli intervistati) con i cosiddetti “Re-Leavers” (23%) produce un fronte favorevole all’uscita complessivo, dunque, pari al 68%. Il 22% degli intervistati, invece non era e non è a favore della Brexit: secondo questa porzione dell’elettorato il governo dovrebbe, comunque, fare retromarcia e ignorare l’esito del referendum.

brexit

Secondo Marcus Roberts, direttore dei progetti internazionali di YouGov, “l’ascesa dei Re-Leavers significa che i conservatori stanno pescando in un grosso lago, mentre gli altri partiti stanno gettando i loro ami in uno stagno. Quanto si parla della Brexit e delle sue implicazioni nella campagna l’elettorato non è composto da due pool divisi circa a metà 52/48. Al contrario”, ha dichiarato Roberts, “c’è un grosso bacino composto da Leave e Re-Leave e uno stagno molto più piccolo del Remain”.
Per questo alle prossime elezioni la premier conservatrice Theresa May, avrà gioco facile nel pescare “in un grosso bacino di elettori e con scarsa competizione”.

fonte: wallstreetitalia

Annunci