L’occupazione tedesca di Kharkov a colori, 1941

Militare del traffico tedesco, Kharkov, Ucraina.

Queste foto scattate da Johannes Hähle raffigurano la popolazione civile di Kharkov sotto l’occupazione della Germania nazista (tutte le immagini sono prese su ottobre e novembre 1941). In qualità di membro di costruzione del Battaglione 146, Hähle ha partecipato alla invasione della Francia. In seguito è stato trasferito alla società Propaganda 637 sul fronte orientale per servire come fotografo, una professione che ha tenuto prima della guerra. Nel settembre del 1941, ha preso diverse fotografie a colori a Kiev, Ucraina, alcune delle quali relative al massacro di Babi Yar, ma continuava con queste fotografie come un segreto personale e mai consegnato ai suoi superiori. Fu ferito in combattimento durante l’estate del 1942 e trascorse diverse settimane in un ospedale. Nel settembre 1942, fu trasferito a Propaganda società 698, con la quale unità ha servito in Nord Africa, il Belgio e la Francia. E ‘stato ucciso a La Bijude nei pressi di Caen, in Francia, durante l’invasione alleata in Normandia in circostanze poco chiare.

La città di Kharkov (Kharkiv) era soggetta alla sua prima occupazione durante la guerra (24 ottobre 1941), che durò fino al 16 febbraio 1943. La città non è mai diventata parte della Reichskommissariat Ucraina a causa della sua vicinanza al fronte. Il personale del Corpo d’Armata LV ha agito come l’autorità del lavoro, utilizzando 57.ID come una forza di occupazione. Generalmajor Anton Dostler era Stadtkommandant fino al 13 dicembre, quando gli succedette Generalleutnant Alfred von Puttkamer, e Kharkov è stato trasferito al Heeresgebiet del sesto Armee a mettere sotto l’autorità congiunta del Stadtkommandant e Field Command 757.

Le truppe tedesche che agiscono sotto l’autorità del Reichenau-Befehl del 10 ottobre (in modo efficace l’ordine di uccidere nessuno associati con il comunismo) terrorizzavano la popolazione che è stata lasciata dopo la battaglia. Molti dei cadaveri dei comandanti sovietici sono stati appesi fuori dai balconi per incutere timore nella popolazione rimanente. Molte persone iniziarono a fuggire, provocando il caos.

Cattedrale dell'Annunciazione (sullo sfondo).

Cattedrale dell’Annunciazione (sullo sfondo).

Nelle prime ore del 14 novembre 1941, più edifici nel centro della città sono stati fatti saltare da spolette a tempo lasciate dalla ritirata dell’Armata Rossa. Vittime incluso il comandante ( Generalleutnant Georg Braun) e il personale della Divisione 68 ° Fanteria. I tedeschi arrestarono circa 200 civili (per lo più ebrei) e li impiccarono nei balconi dei grandi edifici. Altri 1.000 sono stati presi in ostaggio e internati presso l’Hotel Internazionale sulla piazza Dzerzinskij. Tutti questi crimini di guerra sono stati commessi dalla prima linea comandanti Heer, e non da truppe delle SS.

L’esercito tedesco sequestrò grandi quantità di cibo per essere destinato alle sue truppe, creando una grave carenza in Ucraina. In gennaio 1942 circa un terzo dei 300.000 abitanti rimasti in città soffriva di fame. Molti sarebbero morti nei freddi mesi invernali. Come risultato delle battaglie a Kharkov, la città fu lasciata in rovina. Decine di monumenti architettonici vennero distrutti e numerosi tesori artistici presi. Uno dei più noti autori del Unioni sovietici, Aleksey Nikolayevich Tolstoj ha scritto: “Ho visto Kharkov. Come se fosse Roma nel 5 ° secolo. Un enorme del cimitero”.

manifesti anti-comunista e anti-semita.

manifesti anti-comunista e anti-semita.

Boy, Kharkov, Ucraina, Ott-Nov 1941.

Boy, Kharkov, Ucraina, Ott-Nov 1941.

tank britannico Mark V in mostra in Piazza della Costituzione a Kharkov.

tank britannico Mark V in mostra in Piazza della Costituzione a Kharkov.

Piazza della Costituzione.

Piazza della Costituzione.

costruzione Derzhprom, Kharkov.

costruzione Derzhprom, Kharkov.

Funerali di un aviere tedesco, Kharkov.

Funerali di un aviere tedesco.

Funerali di un aviere tedesco.

Funerali di un aviere tedesco.

Funerali di un aviere tedesco.

Funerali di un aviere tedesco.

Pesantemente danneggiata hotel Krasnaya.

Pesantemente danneggiato hotel Krasnaya.

Ritratto di Adolf Hitler in una vetrina.

Ritratto di Adolf Hitler in una vetrina.

River Crossing, Kharkov, Ucraina, ottobre-novembre 1941  nota Cattedrale dell'Annunciazione in background.

River Crossing, Kharkov, Ucraina, ottobre-novembre 1941 nota Cattedrale dell’Annunciazione in background.

Vista sul fiume.

Vista sul fiume.

Negozi a Kharkov.

Negozi a Kharkov.

Venditore ambulante.

Venditore ambulante.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

bambini ucraini ispezionando un relitto Panzer III.

bambini ucraini ispezionano un relitto del Panzer III.

Street view a Kharkov.

Street view a Kharkov.

Veduta di Kharkov, Ucraina, Ott-Nov 1941.

Veduta di Kharkov, Ucraina, Ott-Nov 1941.

fonte: rarehistoricalphotos

Annunci

One thought on “L’occupazione tedesca di Kharkov a colori, 1941

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...