Le mappe tattiche della Groenlandia

Come tutti gli altri, il popolo Inuit della Groenlandia ha fatto le mappe per navigare la costa frastagliata, ma a differenza delle mappe realizzate su carta, le loro mappe sono scolpite su legno che sentendolo in mano potrebbe essere letto al buio. Spesso fatte di legni, queste mappe rappresentano i contorni della costa in una linea continua su un lato del legno, e l’altra verso il basso. I contorni del terreno sono molto esagerati, e consentono agli utenti di navigare interamente sentendoli. Il navigatore avrebbe spesso utilizzato i suoi guanti, e sentiva i contorni con le dita per discernere i modelli nella linea costiera. Essendo in legno possono galleggiare in modo che galleggiando in caso di caduta accidentale, potrebbero essere facilmente recuperati.

Queste tre mappe di legno mostrano il viaggio da Sermiligaaq a Kangertittivatsiaq, sulla costa orientale della Groenlandia. La mappa a destra mostra le isole lungo la costa, mentre la mappa al centro mostra la terraferma, e viene letta da un lato del blocco attorno all’altro. La mappa a sinistra mostra la penisola tra i fiordi Sermiligaaq e Kangertivartikajik.

inuit-map

Ci sono sorprendentemente pochi informazioni su queste mappe on-line. Per esempio, non sappiamo che cosa gli Inuit chiamano queste mappe nella loro lingua madre.

Le mappe sono state scoperte nel 1880 da Gustav Holm che ha guidato una spedizione verso la costa Ammassalik della Groenlandia orientale, dove ha incontrato diverse comunità orientale della Groenlandia Inuit. Uno dei nativi si è avvicinato a Gustav e lo vendettero per tre mappe di legno. Quando tornò Gustav, donò le mappe per il Museo Nazionale di Danimarca a Copenhagen. Oggi, le mappe sono al Museo Nazionale della Groenlandia a Nuuk.

inuit-map2

logtwitt@FabrizioDalCol

Fonti: Amusingplanet Wikipedia / decolonialatlas.wordpress.com / Arctic Unito tramite www.perfectforroquefortcheese.org

Advertisements