Thilafushi: è l’isola di discarica delle Maldive

Che cosa fa un’isola senza un granello di terra per sbarazzarsi di centinaia di tonnellate di rifiuti prodotti ogni giorno da un milione di turisti ogni anno e quasi quattrocento mila residenti permanenti? Si scaricano in un’altra isola, naturalmente.

Le splendide isole tropicali delle Maldive, a sud-ovest dell’India, sono note per le sue spiagge sabbiose e acque turchesi. Ma ben pochi sono a conoscenza del suo lato sporco. A pochi miglia a ovest di Male, la capitale delle Maldive, una delle isole più densamente popolati della terra, si trova l’isola di Thilafushi, dove c’è la posizione della discarica comunale di Maldive. Ma Thilafushi non è sempre stata un’isola spazzatura. In realtà, Thilafushi non era nemmeno un’isola.

thilafushi-island-7

Photo credit: Jamie Cowan

Venticinque anni fa, Thilafushi era una laguna incontaminata. Poi, nel dicembre 1991, si è deciso di recuperare la laguna come discarica per affrontare il crescente problema dello smaltimento dei rifiuti prodotti dall’industria del turismo. Entro un mese la spazzatura cominciarò ad arrivare. Pozzi Enormi furono scavati nella sabbia e i rifiuti ricevuti da Male e le altre isole abitate delle Maldive, sono stati depositati ai box, che sono stati poi conditi con uno strato di detriti di costruzione e quindi uniformemente livellato con sabbia bianca.

Come la massa di Thilafushi ha cominciato a crescere, il governo ha iniziato il leasing fuori terra per settori come la produzione di barche, l’imballaggio del cemento, l’imbottigliamento gas metano e vari magazzini su larga scala. Oggi, ci sono più di tre dozzine di fabbriche a Thilafushi, una moschea e case per circa 150 migranti del Bangladesh che setacciano attraverso i 330 centinaia di tonnellate di rifiuti che arrivano sull’isola ogni giorno. Così tanto che viene depositato che l’isola è in crescita da un metro quadrato ogni giorno.

Alcuni dei rifiuti ora sono alla deriva nell’oceano e finiscono lavati sulle spiagge inquinando molti siti di immersione intorno alla regione. Gli ambientalisti accusano anche i barcaioli che scaricano direttamente nella laguna perché uno scarico potrebbe richiedere fino a sette ore.

I Rifiuti sono diventati un problema che il governo nel 2011 ha una volta vietato di scaricare rifiuti sull’isola . Una frazione dei rifiuti è ormai sempre esportato in India per essere riciclata.

thilafushi-island-1

Photo credit: Fizan / Wikimedia

thilafushi-island-2

Photo credit: Hani Amir / Flickr

thilafushi-island-3

Photo credit: Hani Amir / Flickr

thilafushi-island-4

Photo credit: Dying Regime / Flickr

thilafushi-island-5

Photo credit: Dying Regime / Flickr

logtwitt@FabrizioDalCol

Fonti: Amusingplanet Wikipedia / BBC / The Guardian

Advertisements