John Pemberton, l’inventore della Coca-Cola, è morto senza un soldo e assuefatto alla morfina

bb2ff1lz

La Coca-Cola è probabilmente la bevanda più riconoscibile nel mondo: le bottiglie curve con il marchio, e riempite con del famoso prodotto nero liquido, per portarla giornalmente in ogni angolo del pianeta.

The Coca-Cola Company è un esempio di globalismo senza ostacoli, che impiega quasi 130 mila persone in tutto il mondo ed è tra le aziende più ricche che sia mai esistita. Tuttavia, la storia e l’origine della società è un po ‘tragica.

La sede centrale Coca-Cola Company di Atlanta, in Georgia   Photo Credit

La famosa bevanda fu inventata da John Pemberton, un farmacista che ha combattuto nella guerra civile americana come un soldato dell’esercito confederato. Nel mese di aprile 1865 Pemberton ha combattuto nella battaglia di Colombo, che è da molti consideratoa come l’ultima battaglia della Guerra Civile. Ha subito una sciabolata, quasi fatale, una ferita al petto, e ha dovuto usare la morfina come antidolorifico per un lungo periodo di tempo. Ben presto ha sviluppato una dipendenza da morfina paralizzante.

Ha deciso di usare le sue abilità farmaceutiche per sviluppare una cura per la sua dipendenza, così ha iniziato a sperimentare con varie piante, tra cui Coca. Nel 1866, solo un anno dopo la battaglia di Colombo, ha iniziato a vendere una bevanda alcolica denominata “di Pemberton French Wine Coca”. Ha prodotto la bevanda nella sua farmacia privata  di Pemberton Aquila and Drug casa .

Ritratto di John Pemberton

La bevanda è stata pubblicizzata come un antidolorifico, un anti-depressivo, e afrodisiaco, ed ha guadagnato notevole popolarità.

Tuttavia, nel 1886, Atlanta County, ha promulgato una normativa, la temperanza, il che significava che ai residenti della contea era proibito, l’acquisto o la vendita di alcol dalla produzione. Questo ha fortemente influenzato l’impresa di Pemberton, che fu costretto a trasformare la sua bevanda in una bevanda analcolica.

Una pubblicità per la farmacia di Pemberton.

Ha registrato il marchio Coca-Cola Company e perfezionato la sua famosa ricetta segreta con l’aiuto del suo amico di lunga data Willis E. Venable. I due inizialmente erano destinati a promuovere la bevanda come una medicina, ma accidentalmente mescolarono lo sciroppo di base con acqua gassata, e decisero di pubblicizzare la bevanda come una bibita rinfrescante.

Quella sopra, si ritiene sia la prima etichetta stampata, e questa era il biglietto per un bicchiere di Coca-Cola che è stato distribuito la prima volta nel 1888, per contribuire a promuovere la bevanda. Nel 1913, la società aveva riscattato 8,5 milioni di biglietti

Anche se Pemberton aveva previsto che la Coca-Cola un giorno sarebbe diventata una “bevanda nazionale”, la bevanda inizialmente non era molto popolare, e Pemberton iniziò a vendere i suoi diritti della ricetta ai suoi partner commerciali in Atlanta.

Il suo problema principale era che la bevanda non curava la sua dipendenza da morfina, e la sua salute cominciò a peggiorare piuttosto rapidamente.

Una pubblicità iniziale di Coca-Cola

La morfina è una sostanza costosa e Pemberton spese ingenti somme di denaro per soddisfare le sue voglie. È morto di cancro allo stomaco nel 1888, malato terminale e praticamente senza un soldo.

Eppure, Pemberton era destinato a lasciare una parte considerevole della sua azienda al figlio, che è stato anche nominato Charles Pemberton. Purtroppo, per le future generazioni della famiglia Pemberton, il giovane Charles Pemberton  decise di vendere la sua quota della Coca-Cola Company, come se fosse un morfinomane. È morto solo sei anni dopo di suo padre, e non ha mai assistito l’immensa popolarità di Coca-Cola.

logtwitt@FabrizioDalCol

fonte: thevintagenews

Advertisements