Ifrane, la Città ‘Svizzera’ del Marocco

Il Marocco evoca sempre immagini di un luogo di labirinti e strade fiancheggiate da vecchi edifici color terra, ma non tutte le sue città hanno queste caratteristiche. Ifrane, infatti, è una Città diversa da qualsiasi altra città del Marocco. Situata ad un’altitudine di 5.460 piedi sopra il livello del mare nella regione del Medio Atlante, questa piccola cittadina collinare ha una conformazione territoriale equivalente a quella Svizzera. Con le case dai tetti puliti rossi, le aiuole in fiore, i parchi, i laghi, e gli inverni innevati, per tale motivo, questa straordinaria città in stile europeo è spesso definita come “la Svizzera del Marocco”. La vegetazione lussureggiante, le foreste di cedri, i pascoli che prendono vita in primavera, e l’inverno, sono in netto contrasto con il clima caldo e secco che la circonda. A causa della sua accessibilità, Ifrane serve come il parco giochi invernale per i berberi ricchi dal secco di Città come Fes, Meknes, e Marrakech, che si affollano qui per vivere l’inverno europeo.

Ifrane-marocco-8

Photo credit

Ifrane è stato costruita dai francesi nel 1930, durante l’era del protettorato della loro amministrazione. Che cosa ha attirato i francesi, e ora marocchini benestanti ? Il clima fresco durante l’estate.  Fes e Meknes swelter, sono sempre calorose, Ifrane invece è piacevole e rinfrescante. In inverno, le temperature scendono spesso sotto lo zero e la montagna circostante è innevata. Infatti, la temperatura più bassa mai registrata in Africa in Ifrane è -24 ° C.

Situato in alto sulle montagne, Ifrane doveva essere una “stazione di collina”, un luogo fresco dove le famiglie coloniali potevano trascorrere i caldi mesi estivi. Il concetto di “stazioni di collina” sono stati sviluppati prima dagli inglesi in India, l’esempio più noto dei quali è Shimla in Himalaya, che servito come loro capitale estiva.Come sono stati destinati ad espatriati famiglie europee, erano spesso progettati in modo tale da ricordare i loro abitanti stranieri del loro patrie lontane. Lo stile architettonico e anche gli alberi e piante da fiore sono stati importati dal paese di origine europea.

Dopo l’indipendenza dalla Francia, i marocchini si trasferirono in città. Hanno ampliato e costruito una moschea, un mercato pubblico, e altri servizi. Nel 1995, una università pubblica basata sull’americano-curriculum – la prestigiosa Al Akhawayn University – è stata aperta, e Ifrane è emerso come la destinazione auspicabile per il turismo interno. Di conseguenza, Ifrane continua a svilupparsi sia come Città estiva che invernale. Vecchi chalet nel centro della città sono stati demoliti e sostituiti con complessi condominiali, mentre i centri di vacanza e complessi residenziali stanno nascendo in periferia. Molti datori di lavoro importanti mantengono complessi di appartamenti qui per i propri lavoratori in vacanza, e la popolazione benestante fa gite di un giorno per sciare o divertirsi sulla neve.

Ifrane-marocco-2

Photo credit

Ifrane-marocco-4

Photo credit

Ifrane-marocco-5

Photo credit

Ifrane-marocco-6

Photo credit

Ifrane-marocco-7

Photo credit

Ifrane-marocco-3

Photo credit

logtwitt@FabrizioDalCol

Fonti: AmusingPlanet Wikipedia / Lonely Planet / Frommers / Journey Beyond Viaggi

Annunci