Nella “città rosa” di Jaipur, in India, il palazzo Jal Mahal sommerso dall’acqua

Sommerso nelle acque di un lago artificiale, nella “città rosa” di Jaipur, nello stato del Rajasthan, in India, c’è il bel palazzo in marmo di Jal Mahal, o “Palazzo d’acqua”. Non si sa molto sulla sua storia, tranne il fatto che è stato costruito dal Maharaja Madho Singh nel 18 ° secolo -la data precisa è sconosciuta- come luogo di feste e caccia dell’anatra. Più tardi, il figlio di Madho Singh, Madho Singh II, ha ampliato il palazzo con l’aggiunta di un cortile. Poi, è caduto in disuso ed è rimasto terribilmente trascurato per due secoli fino alla sua recente ristrutturazione negli anni 2000.

Jal Mahal è una curiosa struttura. Non è esattamente un palazzo, perché non ci sono stanze abitabili per rimanere. Solo una terrazza giardino dove il Maharaja ha fatto passeggiate. Il palazzo è in realtà alto cinque piani, ma solo il piano superiore rimane sopra l’acqua. I più bassi quattro piani rimangono in gran parte sommersi quando il lago è pieno.

JAL-mahal-2

Photo credit: Russ Bowling / Flickr

Jal Mahal è una miscela di diversi stili architettonici, come Rajput e Mughal, che in realtà è molto comune in tutto il Rajasthan. L’architettura Rajput è in gran parte ispiratoa all’architettura tradizionale indù, mentre l’architettura di Mughal è fortemente influenzata dagli stili islamici e persiani. Si può vedere pezzi di entrambi a Jal Mahal. I corridoi e le grandi camere al primo piano sono decorate con grazia e splendidi dipinti. Sulla terrazza del palazzo, c’è un giardino con passaggi ad arco. Ad ogni angolo di questo palazzo ci sono torri semi-ottagonali con eleganti cupole. Al centro della terrazza c’è un padiglione rettangolare in stile bengalese chiamato Chhatri.

Il lago artificiale, Man Sagar, nel mezzo del quale Jala Mahal si distingue, è stato costruito nel 1610 da Raja Man Singh, l’allora governatore di Amer, in risposta a una carestia e grave carenza di acqua che affliggeva il suo stato alla fine del secolo precedente. Al fine di evitare tale ricorrenza, Raja Man Singh ha ordinato una diga da costruire sul fiume Dharbawati, insieme a un serbatoio, il Man Sagar Lake, per lo stoccaggio dell’acqua. Per decenni, il lago ha fornito gli abitanti della regione l’acqua da bere e per l’irrigazione. E ‘stato anche sede di un gran numero di specie di uccelli.

Ma nel secolo scorso, il lago è diventato una discarica di acque reflue non trattate e di altri rifiuti industriali. L’acqua sporca e la puzza tengono i visitatori di distanza da questo altrimenti splendido monumento.

Nel 2004, una società privata aveva intenzione di trasformarlo in un resort e una destinazione turistica su tutta l’area del lago tra cui Jal Mahal. Negli ultimi dieci anni, l’azienda è stata occupata per la pulizia del lago e il ripristino del palazzo, ed i risultati sono stati positivi. La qualità dell’acqua è migliorata e gli uccelli sono tornati.

Jal Mahal non è ancora aperto ai turisti, anche se è possibile godere della vista del palazzo andando in barca nel lago.

JAL-mahal-5

Photo credit: Barry & PK / Flickr

JAL-mahal-3

Photo credit: Russ Bowling / Flickr

JAL-mahal-4

Photo credit: Chris JL / Flickr

JAL-mahal-7

Photo credit: Ankit Agarwal / Flickr

jal_mahal5

Photo credit: Jal Tarang

jal_mahal6

Photo credit: Jal Tarang

logtwitt@FabrizioDalCol

Fonti: Amusingplanet Wikipedia / Rajasthan diretto / Turismo India / Jal Tarang

Annunci