Rifugi e trincee, i soldati della prima guerra mondiale le trasformavano in case

Trincee scavate per trasformarle in case. Le dimensioni variavano molto e qualche volta potevano ospitare più di dieci uomini. Un manuale pubblicato dal British Army raccomanda che i rifugi fossero di 2 piedi.  Ampi, coperti con lamiera ondulata o sterpaglie, e poi coperto con un minimo di 9 pollici di terra. Sono stati usati come una forma di riparo sotterraneo e riposo per soldati e ufficiali. Gli occupanti dei rifugi mangiavano i loro pasti, organizzato incontri, e spesso usato il loro letto per riposare. Per riposare le trincee erano considerate molto più sicure che rimanere sdraiati a cielo aperto, in quanto avevano qualche forma di protezione in più contro il tempo ma, soprattutto fal fuoco nemico. Tuttavia non era insolito che i colpi diretti arrivassero fino ai rifugi, e capitava che uccidevano e mutilavano tutti gli occupanti. Mentre la guerra continuava i rifugi crescevano in termini di dimensione. Nel 1917 i rifugi a Messines, potevano contenere due battaglioni di soldati alla volta. Erano stati costruiti sul fianco dei camminamenti, in modo da non essere direttamente in linea col fuoco delle armi nemiche. Spesso servivano al comando di battaglione, e come alloggi per gli ufficiali per dormire. Scopri queste fotografie d’epoca rare ed interessanti sotto, che sono state raccolte dalla Messines Nessy Chic“, con circa 10.000 fotografie, ricerca attraverso vari archivi, per avere un altro assaggio di come i soldati si sono fatti una casa per se stessi in prima linea.”

La prima guerra mondiale francese dugout chiama “Lo Chalet” il rifugio (c) Denise Follveider / Reuters.
Prima Guerra Mondiale. Senape, era il rifugio a prova di gas, “Bungalow per due” © Otis Archivio Storico Museo Nazionale della Salute e Medicina.
Ilcomandante Rumpf, scrive alla scrivania fuori dal suo rifugio costruito nella prima guerra mondiale. © Drake Goodman.
I soldati costruivano i diorami in miniatura di Lilliput, le due nazioni insulari fittizie da I viaggi di Gulliver di Jonathan Swift, nel cortile davanti ai loro rifugi. © Drake Goodman.
Le truppe tedesche che leggono il Daily Mail in una trincea a Wieltje, ad est di Ypres, 1915. © Drake Goodman.
Un posto di osservazione tedesco sul fronte Yser in Belgio nel 1917 © REUTERS / Archivio di Modern Conflict Londra.
Quale guerra? Tutti i comfort di casa, in panchina, un ufficiale medico. Il “giardino” elaborato è straordinario, in particolare il ciotolato di legno e vimini, e la sedia a sdraio decorativa. Località sconosciuta, Maschinengewehr-Kompanie 1917. © Drake Goodman.
Ufficiali e sottufficiali del reggimento Landwehr seduti attorno a un tavolo sul quale si trova il ritratto di un San Nicola e un vaso di fiori.Forse un’occasione speciale, come una presentazione premio, 1915. © Drake Goodman.
“quartier generale”, Kgl. Sächsisches Infanterie-Regiment Nr. 351 © Drake Goodman.
Trincee tedesche, 1916 © Drake Goodman.
Due cartoline del Landsturm Infanterie Bataillon ‘Rastatt’. Probabilmente da qualche parte nei boschi, intorno al 1917 o successivo.© Drake Goodman.
Gli uomini di riserva dell’ Infanterie Regiment 31 Mooch circa in un piccolo annesso adiacente alla loro panchina. I loro scavi sono stati ripuliti con alcuni elementi, senza dubbio liberati da una chiesa o casa colonica in rovina. Un fagiano su un angolo del rifugio, decorato con pezzo di legno intagliato riccamente, forse un tempo parte dell’altare di una chiesa. Sullo sfondo si vede una statua della Madonna, da un cimitero? L’autore della lettera, Friedrich Sommer parla di un “grande offensiva”. Egli si riferisce alla battaglia della Somme. Tedesco-costruito dal 1 ° azienda di riserva reggimento di fanteria 31. © Drake Goodman.
A prova di proiettile, del comandante della compagnia carbonile ( “kugelsicher”) la capanna si chiama “Zur Wildsau” (il nome di un pub “del Cinghiale Head”) in modo che corrisponda alla testa del cinghiale farcito o scrofa di sopra l’ingresso. Non sei mai sicuro di ciò che viene bloccato nella bocca dell’animale. © Drake Goodman.
Schwere Artillerie im Osten” / artiglieria pesante in Oriente. © Drake Goodman.
Pagliacci sui orientali anteriori 1918. fanti Landwehr che godono di una performance all’aperto da una compagnia teatrale mobile e banda militare. © Drake Goodman.
Ciò che appare come un camminamento tedesco con fili del telefono di corsa in casa. © Drake Goodman.
Ecco una rara fotografia di Adolf Hitler e dei suoi colleghi di Bayer della riserva-Infanterie-Regiment Nr. 16 in un ambiente piacevole, e in giardino durante la prima guerra mondiale. Indossa la Croce di Ferro di seconda classe, che gli è stato conferita nel 1914 e sarebbe poi andato a ricevere la croce di ferro di prima classe nel 1918, dopo essere stato consigliato da un tenente ebreo-tedesco, Hugo Gutmann. © Drake Goodman.
L’interno degli scavi dell’ ufficiale nel periodo di Natale. Senza dubbio ben nominato dal confronto con gli alloggi degli uomini sotto il suo comando. © Drake Goodman.
Un bunker di comunicazione del Campo Reggimento Artiglieria soprannominata “Villa Georg”  è occupato. Un telefono da campo può essere visto a portata di mano come un artigliere gode il sole con un buon libro e del pane. © Drake Goodman.
Un popolare cartolina commerciale stampata e pubblicata da Verlag von Gustav Liersch & Co. di Berlino, scattata vicino Avricourt, Francia. © Drake Goodman.
Bavarese NCO fuori dai suoi scavi in un sistema trincea ben consolidata, prima della guerra mondiale  © Drake Goodman.
Questa fotografia di soldati tedeschi che giocano a carte accanto a un giardino costruito in trincea, proviene da una collezione di oltre un migliaio di foto scattate invisibilmente nel 1.914-1.918 dal tenente Walter Koessler.
I soldati portano i servizi della metropolitana parigina in guerra, a 40 metri dalle trincee tedesche. © Del Campe.
La prima guerra mondiale francese dugout © Del Campe.
Showertime nelle trincee francesi, 1914, a 600 metri dalle linee tedesche. © Del Campe.
Un giovane medico che ha contrabbandato la sua macchina fotografica sulla prima linea. Fred Dickinson è in foto a destra con il 1 ° Cameronians, parte della British Expeditionary Force all’interno di un rifugio in Francia. Secondo suo nipote che ha condiviso la storia con il Telegraph , lo scatto è stato preso in un momento in cui era espressamente vietato, sotto gli ordini dell’esercito, usare una macchina fotografica durante il servizio al fronte.
Un ufficiale britannico è raffigurato nella sua capanna scavata nel fianco di una trincea 1915.
Due marines americani a Tarawa nelle Isole Gilbert, novembre 1943, che hanno chiamato la loro panchina “Lo schifoso e Lungo”.

logtwitt@FabrizioDalCol

(via Messy Nessy Chic)

Annunci