Shoyna, il villaggio preda delle dune di sabbia che migrano

Shoyna è un piccolo villaggio di pescatori situato sulla penisola di Kanin in Russia del Nord. Situato ai margini del circolo polare artico, gli abitanti di questo villaggio costiero devono sopportare non solo il freddo, ma l’enorme quantità di sabbia che si estende per decine di chilometri lungo tutta la costa del Mar Bianco.

Le dune migrano continuamente su e giù per la costa per l’azione del vento da ovest, e possono seppellire le case fino al tetto in una sola notte. I residenti prendono precauzioni per non chiudere la porta di notte, perché la mattina, non potrebbero più riaprirle. Il villaggio dispone di un bulldozer che spesso è in azione a scavare intorno alle case.

shoyna-sabbia-sepolto-4

Photo credit: www.azimutx.ru

Il villaggio si è stabilizzato nel 1930 alcune famiglie di pescatori per l’abbondanza di pesci e vita marina nelle acque. Dal 1950, è cresciuto fino ad insediarsi 1.500 residenti. Insieme, possedevano più di settanta imbarcazioni. Ma la pesca a strascico spericolata nel corso dei decenni ha decimato la popolazione ittica e, infine, la pesca è crollata. Oggi, ci sono solo trecento persone vivono in Shoyna, supportate principalmente da sussidi di disoccupazione e pensioni. Alcuni guadagnano da vivere con la caccia. Ci sono un gran numero di oche nella regione.

Più della metà del paese è ora sepolto sotto le dune di sabbia depositata dal vento. Si pensa che i danni al Permafrost e la distruzione del fondo del mare abbia rilasciato la sabbia.

Il paese non è collegato da né strade né ferrovie. I trasporti per il mondo esterno avviene in nave o aereo. C’è un aeroporto civile con una pista sterrata di 650 metri.

shoyna-sabbia-sepolto-1

Photo credit: heliograf.ru

shoyna-sabbia-sepolto-2

Photo credit: www.azimutx.ru

shoyna-sabbia-sepolto-3

Photo credit: www.azimutx.ru

Non riprodurre.  Immagine è protetto da copyright.  Tutti i diritti riservati.

Photo credit: www.kirishi.ru

Non riprodurre.  Immagine è protetto da copyright.  Tutti i diritti riservati.

Photo credit: www.kirishi.ru

Resti della flotta da pesca, una volta per un totale di più di 70 navi.  Agosto 2005

Photo credit: www.moya-planeta.ru

Resti della flotta da pesca, una volta per un totale di più di 70 le navi ora sono solo un luogo per i giochi dei bambini agosto 2005

Photo credit: www.moya-planeta.ru

Strada scena agosto 2005

Photo credit: www.moya-planeta.ru

Strada scena agosto 2005

Photo credit: www.moya-planeta.ru

Strada scena agosto 2005

Photo credit: www.moya-planeta.ru

Più della metà di insediamento già buryed sotto dune sabbiose provenienti dall'Occidente agosto 2005

Photo credit: www.moya-planeta.ru

Photo credit: www.moya-planeta.ru

Strada scena agosto 2005

Photo credit: www.moya-planeta.ru

logtwitt@FabrizioDalCol

Fonti: AmusingPlanet Wikipedia / Russia Beyond the Headlines

Advertisements