Nilometer: le antiche strutture usate per misurare il livello del fiume Nilo

Ogni anno il fiume Nilo comincia a salire in estate, l’acqua trabocca. E ‘questa piena annuale che rende il terreno fertile permettendo così di essere coltivata la pianura e la civiltà. Fin dai tempi antichi, gli egiziani dipendevano da inondazioni del Nilo e il suo ritorno regolare per il loro sostentamento. Ma il diluvio era imprevedibile. Mentre un alluvione moderata è stata una parte vitale del ciclo agricolo, troppa acqua delle inondazioni era disastrosa spazzava via le colture e gran parte delle infrastrutture costruite sulla pianura alluvionale. Se il fiume non saliva, era siccità e carestia. L’alluvione ha anche svolto un ruolo politico e amministrativo importante, dal momento che la qualità del raccolto di quest’anno è stata utilizzata per determinare l’importo della tassa da pagare. Gli egiziani hanno cominciato quindi misurare il livello dell’acqua del Nilo, al fine di prevedere il raccolto.

Nilometer-11

Nilometer sull’isola di Elefantina. I gradini conducono giù al Nilo, mentre i brevi segni orizzontali sulle pareti (a sinistra della scalinata) hanno registrato alture di inondazioni precedenti. Photo credit

In un primo momento questi record sono stati poco più di segni sulla riva del fiume, ma in seguito il contrassegno delle scale, colonne, pozzi e altre strutture era lo strumento denominato nilometers. Era suo dovere di annunciare l’arrivo atteso del diluvio estate, o la mancanza di acqua. La capacità di prevedere il volume della prossima inondazione entrò a far parte della mistica dell’Antico clero egiziano.

Il design Nilometer semplice è una colonna verticale sommerso nelle acque del fiume, con intervalli, che indicano la profondità dell’acqua. Più tardi queste colonne hanno cominciato ad essere alloggiate all’interno, elaborate e ornate in struttura in pietra. Uno di questi Nilometer può ancora essere visto sull’isola di Rhoda nel centro del Cairo. Anche se questo Nilometer stato costruito nel 861AD, è stato costruito su un sito di un precedente esemplare.

Un altro Nilometer storicamente importante si trova sull’isola di Elefantina ad Assuan, che consistono di una rampa di scale che scendono in acqua, con le marcature di profondità lungo le pareti. Elefantina ha segnato il confine meridionale dell’Egitto ed è stato quindi il primo luogo dove è stato rilevato l’inizio del diluvio annuale.

Il design più elaborato ha coinvolto un canale, o canale sotterraneo, che dalla riva del fiume, spesso in corsa per una considerevole distanza, e poi alimentato da un pozzo, serbatoio o cisterna. Questi pozzi Nilometer erano più frequentemente situati entro i confini di templi, dove solo i sacerdoti ei governanti hanno potuto accedere.Particolarmente raffinato l’esempio di tale nilometro può essere visto al Tempio di Kom Ombo, a nord di Assuan.

Antico nilometers dell’Egitto ha continuato ad essere utilizzato da civiltà successive fino al 20 ° secolo, quando la costruzione delle dighe di Assuan mise fine a inondazioni annuali del Nilo, rendendo i nilometers obsoleti.

Nilometer-4

Nilometer sull’isola di Elefantina. Vista dalla cima della scalinata. Photo credit

Nilometer-14

Photo credit

Nilometer-9

Il Nilo vicino al fondo della scalinata Nilometer. Il livello dell’acqua precedente può essere visto nelle pareti.Photo credit

Nilometer-1

La cupola sopra la Nilometer in Rhoda Isola del Cairo. Photo credit

Nilometer-6

Photo credit

Nilometer-2

Il Nilometer all’isola Rhoda si compone di una singola colonna con le marcature sul suo corpo. Photo credit

Nilometer-5

Photo credit

Nilometer-15

Il Nilometro al Tempio di Kom Ombo. Photo credit

Nilometer-10

Il Nilometro al Tempio di Kom Ombo. Photo credit

Nilometer-8

Photo credit

 

logtwitt@FabrizioDalCol

Fonti: Amusing Planet Wikipedia / www.reshafim.org.il

Annunci