La Città fantasma di Bodie

 

Una delle più belle città abbandonate d’America, ora protetta dallo State Historic Park, è Bodie, che si trova a est della catena montuosa della Sierra Nevada a Mono County, in California.

Bodie è stata fondata da WS Bodey, inizialmente come un campo di minatori, dopo aver scoperto l’oro nei pressi di un luogo, che ora è chiamato Bodie Bluff nel 1859. Purtroppo, il povero è morto in una tempesta di neve d’inverno e non ha mai visto l’ascesa della città che è stato chiamata con il suo nome. La leggenda narra che un pittore di insegne ha scritto male il nome come “Bodie”, mentre altre fonti sostengono che il cambiamento di ortografia è stata deliberata al fine di garantire la corretta pronuncia.

Bodie-fantasma-città-7

Photo credit: Gareth Bogdanoff / Flickr

 

Per i primi diciassette anni la crescita di Bodie è stata lenta, e solo una ventina di minatori si costruirono una casa, fino a quando è stata scoperta una vena significativa di minerali ricchi di oro. La nuova scoperta ha trasformato Bodie da un campo di minatori isolato in una città in piena espansione del selvaggio west, e ben presto i minatori, le loro famiglie, i giocatori, gli uomini d’affari, così come i ladri, i pistoleri e le prostitute sono accorsi nell’area in cerca di fortuna. Nel 1879, Bodie aveva una popolazione di circa 10.000 persone e circa 2.000 edifici con servizi come banche, vigili del fuoco, chiese, una ferrovia, più quotidiani, e fabbriche di birra. Un tempo, ci hanno segnalato che ci fossero 65 saloni in città che fiancheggiavano la strada principale per più di un miglio.

Alla fine, Bodie si è guadagnata una reputazione di Città violenta e illegale. Omicidi, sparatorie, risse da bar, e rapine alle diligenze erano occorrenze regolari. I suoi bordelli, le sale da gioco, e le fumerie d’oppio erano popolari tra la gente del paese.

Gli anni d’oro di Bodie non durarono a lungo. Prima del 1882 aveva già iniziata a calare come tutte le diverse società minerarie più piccole, finendo in bancarotta. La gente ha cominciato a lasciare la città in cerca di migliori opportunità. Allo stesso tempo, nuove boomtowns in Montana, Arizona e Utah, hanno attirato gli operai lontano da Bodie. Nel 1910, meno di 1.000 persone vivevano qui. Poi un devastante incendio nel 1932 ha spazzato via il 90% degli edifici della città, e la gente ha imballato quello che poteva nei loro carri e camion, per trasferirsi fuori. Nonostante i calo della popolazione e la diminuzione dei profitti, alcune delle miniere ha continuato a funzionare, fino a quando la guerra li ha costretti a chiudere nel 1942.

Oggi, Bodie è una delle più autentiche e meglio conservate città dell’ Occidente. La maggior parte degli edifici che sono sopravvissuti al fuoco sono ancora in piedi, e a parte la polvere e il degrado, sembra molto simile a quello che era stato costruito più di 50 anni fa, quando gli ultimi abitanti decisero di lasciare. Nel 1961, la città è stato designata come monumento storico nazionale, e nel 1962 è diventata Bodie State Historic Park.

Bodie-ghost-town-12

Photo credit: Don Graham / Flickr

Bodie-ghost-town-1

Photo credit: Brent Pearson / Flickr

Bodie-ghost-town-3

Photo credit: James Marvin Phelps / Flickr

Bodie-ghost-town-5

Photo credit: Bruce Fingerhood / Flickr

Bodie-ghost-town-13

Photo credit: SIB Foto / Flickr

Bodie-ghost-town-15

Photo credit: Aleta Rodriguez / Flickr

Bodie-ghost-town-16

Photo credit: Jon Sullivan / Wikimedia

Bodie-ghost-town-17

Stazione di servizio della città. Photo credit: Moviefan / Wikimedia

Bodie-ghost-town-10

Photo credit: Thomas Hawk / Flickr

Bodie-ghost-town-11

Photo credit: Thomas Hawk / Flickr

Bodie-ghost-town-2

Photo credit: Brent Pearson / Flickr

Bodie-ghost-town-4

Photo credit: James Marvin Phelps / Flickr

Bodie-ghost-town-8

Photo credit: Rene Fiumi / Flickr

Bodie-ghost-town-9

All’interno di un saloon di Bodie. Photo credit: Albert de Bruijn / Flickr

 

Bodie-ghost-town-6

Photo credit: Thomas Hawk / Flickr

logtwitt@FabrizioDalCol

Fonti: Amusingplanet Wikipedia / Legends of America

Advertisements