Nel 1969, l’arresto delle cascate del Niagara

Il desiderio principale della civiltà umana è sempre stato quello di cambiare il corso della storia in quasi tutti i secoli. E ‘stato osservato nel corso dei tempi, che diverse volte le persone hanno cercato di intraprendere una prodezza che li portasse in un faccia a faccia diretto con la natura. Con l’intento di dominare l’aria a mezzo aerei, la costruzione di mega-strutture come le piramidi, o addirittura quello di fermare il flusso di una delle più grandi risorse idriche del mondo “; il Niagara Falls”.

la cascata del Niagara è costituita da Horseshoe Falls e le American Falls. A causa delle rocce cadute per dieci anni, tra l’anno 1931 e il 1954, l’American Falls hanno subito l’erosione, che, se non impedita avrebbe comportato l’estinzione definitiva della American Falls. La conseguenza sarebbe stata la protesta pubblica per salvare le cascate americane, così gli Stati Uniti Army Corps of Engineers (USACE) – nel distretto di Buffalo, con l’immensa responsabilità di disidratazione dell’American Falls, ha deciso di arrestare le cascate per le riparazioni. A raccogliere questa storica sfida, una paratoia costruita in meno di tre giorni lavorando in due turni di 11 ore, e il conseguente tagliando del flusso del Niagara da 60.000 litri al secondo, per un quarto della sua capacità di 15.000 litri al secondo.

Niagara-falls-trasformato-off-1969-5

Photo credit: Russ Glasson / Flickr

Questo sforzo gigantesco, di 1.264 camion carichi della portata di 27.800 tonnellate di sabbia e terra, è stata effettuato per riempire il cassone. Un’altra scoperta minore, che è emersa dal De-irrigazione del progetto, era quella di un corpo morto di una donna, che non sarebbe mai stato possibile ripescare se le cascate americane non venivano fermate. La donna indossava una fascia d’oro, con la tragico scritta ‘Non ti scordar di me’ al suo interno.

Rochester Shale, è il tipo di roccia che si è resa fatiscente a causa del progetto di de-irrigazione, diventata una grande preoccupazione per i geologi che hanno voluto effettuare i test. Tubi per un totale di 800 piedi di lunghezza e circa sei pollici di diametro sono state posti per inumidire la scisto.

Il motivo dietro il tentativo di tirare fuori un enorme impresa era quello di condurre test per prevenire ulteriori erosioni e verificare l’integrità strutturale della American Falls. Dopo aver pianificato, attraverso tutte le prove, e dopo aver implementato i loro sforzi impressionanti, USACE ha stimato che il lavoro si sarebbe completato entro il 1972. Una batteria di prove comprendenti l’analisi chimica delle rocce, controlli microscopici, e diversi altri test sono stati condotti accumulando grandi quantità di ingegneria, geologia, e altri dati.

Dopo uno sforzo di più di 5 anni, la Joint Commission International, nel 1975 ha concluso che 385.000 tonnellate di Talus avevano accumulato alla base della American Falls, e si era portato a riduzione della cascata da 100 piedi a 45 piedi, mentre la profondità dell’astragalo variava da 25 piedi a 50 piedi.

Come per il consenso presa dal pubblico, ci sarebbe stato nessun cambiamento visibile nell’aspetto delle cadute americane. Ma, è stato accettato che ci sarebbe sempre qualche rischio coinvolti nella visione di cadute a causa della continua erosione intorno alle cascate.

La lezione importante che lo sforzo ha insegnato agli ingegneri è anche una lezione per tutta l’umanità, è che ogni cosa ha una durata di vita e alla mortalità nulla sfugge. Possa essere carne e sangue umani, o anche uno spettacolo stupendo per l’umanità, come le cascate del Niagara. Come è ben detto, che il cambiamento è inevitabile, e così è la mera esistenza di ogni cosa. Si tratta di una questione importante da porsi che se qualcosa è troppo grande per cadere, come le cascate americane, o qualcosa è troppo piccolo per salire, come l’astragalo, che nel corso degli anni ha causato quasi l’estinzione di American cade. La disidratazione di Niagara Falls nel 1969 è la lezione abietta nella potenza dello sforzo umano rispetto alla potenza della natura potente.

Niagara-falls-trasformato-off-1969-1

Photo credit: Russ Glasson / Flickr

Niagara-falls-trasformato-off-1969-6

Photo credit: Russ Glasson / Flickr

Niagara-falls-trasformato-off-1969-7

Photo credit: sconosciuto

Niagara-falls-trasformato-off-1969-8

Photo credit: sconosciuto

Niagara-falls-trasformato-off-1969-2

Photo credit: Russ Glasson / Flickr

Niagara-falls-trasformato-off-1969-4

Photo credit: Russ Glasson / Flickr

logtwitt@FabrizioDalCol

fonte: AmusingPlanet

Advertisements