Bambino trova una pepita d’oro, ora è diventata la miniera Serra Pelada

Nei primi anni del 1980, il fotografo brasiliano Sebastião Salgado aveva viaggiato per visitare le miniere di Serra Pelada, a circa 430 chilometri a sud della foce del Rio delle Amazzoni, dove una corsa all’oro era già in corsa. Pochi anni prima, un bambino aveva trovato una pepita di 6 grammi di oro nelle rive di un fiume locale, innescando uno delle più grandi corse all’oro nella storia moderna. Motivati dal sogno di diventare ricchi in fretta, decine di migliaia di minatori, discesero nel sito brulicante come formiche nel vasto pozzo a cielo aperto, scolpendo così un nuovo paesaggio. Salgado ha scattato alcune delle immagini più inquietanti dei lavoratori, mettendo in evidenza le condizioni di pericolo in cui hanno lavorato, e la pura follia del caos per la situazione venutasi a creare.

serra-Pelada-1

Photo credit: Sebastião Salgado

Una delle foto più vertiginose della serie mostra centinaia di lavoratori sciamare su scale alte, scalando le pareti rocciose, come di un buco infernale. Più tardi, quando si parla di immagini accattivanti, Sebastião Salgado aveva detto: “Ogni capello sul mio corpo stava sul bordo. Le piramidi, la storia del genere umano dispiegato. Avevo viaggiato nella notte dei tempi. “

Durante il suo momento più propizio, la miniera di Serra Pelada ha impiegato circa 100.000 scavatori o garimpeiros in condizioni spaventose, in cui la violenza, la morte e la prostituzione era dilagante. Gli scavatori graffiavano attraverso il suolo sul fondo del pozzo aperto, e riempivano i sacchi con un peso compreso tra i 30 ei 60 kg, e poi trasportati quelli pesanti fino a circa 400 metri dalle scale in legno e corda fino alla parte superiore della miniera, dove si setacciata per l’oro. In media, i lavoratori sono stati pagati 20 centesimi per scavare e trasportare ogni sacco, con un bonus se veniva scoperto l’oro. Migliaia di ragazze minorenni hanno venduto i loro corpi per un paio di scaglie d’oro, mentre circa 60-80 omicidi avvenuti nella città vicina, dove vivevano gli operai ogni mese, sono rimasti irrisolti.

Tre mesi dopo la scoperta dell’oro, i militari brasiliani ha assunto operazioni per prevenire lo sfruttamento dei lavoratori e il conflitto tra i minatori e i proprietari. Il governo ha accettato di acquistare tutto l’oro ai garimpeiros trovati per il 75 per cento del prezzo London Metal Exchange. Ufficialmente poco meno di 45 tonnellate di oro è stato identificato, ma si stima che fino al 90 per cento di tutto l’oro trovato a Serra Pelada è stato poi contrabbandato .

La miniera è stata abbandonata quando il pozzo è stato inondato per prevenire ulteriori esplorazioni. le indagini geologiche stimano che ci potrebbero essere ancora da 20 a 50 tonnellate d’oro sepolto sotto il lago che è diventato fangoso.

Nel 2012, dopo essere rimasto in gran parte intatto per gli ultimi 20 anni, una società cooperativa brasiliana ha ottenuto una concessione e una licenza esplorativa per la proprietà nel tentativo di sviluppare Serra Pelada.

serra-Pelada-11

Photo credit: Sebastião Salgado

serra-Pelada-12

Photo credit: Sebastião Salgado

Sebastiao Salgado--serra-Pelada-6

Photo credit: Sebastião Salgado

Sebastiao Salgado--serra-Pelada-8

Photo credit: Sebastião Salgado

serra-Pelada-14

Photo credit: Sebastião Salgado

Sebastiao Salgado--serra-Pelada-2

Photo credit: Sebastião Salgado

Sebastiao Salgado--serra-Pelada-3

Photo credit: Sebastião Salgado

Sebastiao Salgado--serra-Pelada-4

Photo credit: Sebastião Salgado

Sebastiao Salgado--serra-Pelada-5

Photo credit: Sebastião Salgado

serra-Pelada-9

Photo credit: Sebastião Salgado

serra-Pelada-10

Photo credit: Sebastião Salgado

serra-Pelada-2

Photo credit: Rudi Böhm

serra-Pelada-3

Photo credit: Rudi Böhm

serra-Pelada-4

Photo credit: Rudi Böhm

serra-Pelada-5

Photo credit: Rudi Böhm

serra-Pelada-6

Photo credit: Rudi Böhm

serra-Pelada-7

Photo credit: Rudi Böhm

Fonti: Aljazeera / www.beetlesandhuxley.com / sepolto nel fango, Scavare per l’oro / Wikipedia

Annunci