Albergo nazista con 10.000 camere vista sul mare, ma non ci ha mai dormito nessuno

Si distende per oltre tre chilometri lungo la spiaggia di sabbia bianca sull’isola del Mar Baltico della Germania di Ruegen,  il più grande albergo del mondo con 10.000 camere, tutte con vista sul mare. Ma per 70 anni da quando è stato costruito, nessun villeggiante è mai stato lì. Questo è un hotel Prora, un complesso edilizio massiccio costruito tra il 1936 e il 1939 dai nazisti come parte del programma (“Kraft durch Freude” KdF). L’obiettivo era quello di fornire attività di svago per i lavoratori tedeschi e diffondere la propaganda nazista.Gli abitanti del posto lo chiamano Prora il Colosso, a causa della sua struttura monumentale.

Prora si trova su una vasta baia tra le regioni Sassnitz e Binz, noto come il Prorer Wiek, nella brughiera stretto (la Prora) che separa la laguna del grande Jasmunder Bodden dal Mar Baltico. Il complesso è composto da otto edifici identici che si estendono per una lunghezza di 4,5 km e sono circa 150 metri dalla spiaggia. Una forza lavoro di 9.000 sono voluti tre anni per costruirla, a partire dal 1936, e i nazisti avevano piani a lungo termine per quattro stazioni identiche, tutte con cinema, sale di festival, piscine e un molo dove Kraft durch Freude navi da crociera dove potevano attraccare.

Prora-16

Photo credit

I piani di Hitler per Prora erano ambiziosi. Voleva un gigantesco resort di mare, il “più potente, e  grande mai esistito”, con capienza di 20.000 posti letto. Tutte le camere sono state progettate per affacciarsi sul mare, mentre i corridoi e servizi igienici si trovano sul lato terra. Ogni camera è di 5 per 2,5 metri e ha due letti, un armadio e un lavandino. C’erano bagni comuni e docce e sale da ballo su ogni piano. Nel mezzo, un massiccio edificio doveva essere eretto che può essere convertito in un ospedale militare in caso di guerra.

la guerra infatti è accaduto prima che l’edificio potesse essere completato e le priorità di Hitler cambiò. Ha trasferito invece i lavoratori edili per la costruzione della centrale Vergeltungswaffen a Peenemünde . Durante la campagna di bombardamenti degli Alleati, molte persone provenienti da Amburgo si rifugiarono in uno dei blocchi abitativi, e i successivi rifugiati della Germania orientale sono stati alloggiati lì. Entro la fine della guerra, questi edifici ospitavano personale ausiliario femminile per la Luftwaffe. Dopo la guerra, Prora è stata utilizzata come avamposto militare per l’esercito tedesco orientale. Dopo la riunificazione della Germania nel 1990, una parte di esso è stato utilizzato dalla Scuola Tecnica militare della Bundeswehr e successivamente per ospitare i richiedenti asilo provenienti dai Balcani.

Oggi, l’intero posto è ancora praticamente deserto tranne che per alcuni blocchi che sono stati riproposti per altri usi. Nel 2011, un blocco è stato trasformato in un ostello della gioventù di 400 posti letto, e il piano ora, è di trasformare Prora in un moderno villaggio vacanze con 300 posti letto, che comprende campi da tennis e la piscina e un piccolo centro commerciale.

Prora-15

Photo credit

Prora-7

Photo credit

Prora-8

Photo credit

Prora-9

Photo credit

Prora-10

Photo credit

Prora-11

Photo credit

Prora-13

Photo credit

Prora-14

Photo credit

Prora-1

Photo credit

Prora-2

Photo credit

Prora-3

Photo credit

Prora-6

Photo credit

Prora-5

Photo credit

Fonti: Amusing Planet Wikipedia , BBC , Daily Mail

Annunci