Margo Wölk,la donna cibo assaggiatrice di Hitler, che gridava a fine di ogni pasto

Per Margo Wölk, mangiare era come giocare alla roulette russa  – perché ogni boccone di cibo che inghiottiva avrebbe potuto ucciderla. Anche se grati per i blandi pasti vegetariani gli davano, lei ed i suoi colleghi non venivano nutriti per generosità.

Margo Wölk era una delle 15 donne impiegate presso la sede prussiana di Adolf Hitler durante la Seconda Guerra Mondiale, per gustare il cibo del leader nazista, onde assicurarsi che non fosse avvelenato.

Adolf Hitler, Nella foto qui a mangiare con la sua amante Eva Braun, Impiegava 15 Donne per assaggiare il suo cibo, perché temeva di essere avvelenato.

Adolf Hitler, Nella foto qui a mangiare con la sua amante Eva Braun, Impiegava 15 Donne per assaggiare il suo cibo, perché temeva di essere avvelenato.

Margo Wölk ha detto che alcune delle donne con cui lavorava piangevano mentre mangiavano i loro pasti perché 'avevano così paura' di dover morire

Margo Wölk ha detto che alcune delle donne con cui lavorava piangevano mentre mangiavano i loro pasti perché ‘avevano così paura’ di dover morire

In un’intervista con il anale televisivo Berlino RBB, l’unica superstite di assaggiatrici di cibo che ora ha 96 anni ed è vedova, ha ricordato come le donne sarebbero scoppiate in lacrime, dopo ogni pasto, perché erano grate di  poter essere ancora vive.

A causa dei ‘rumors costanti degli inglesi che volevano avvelenare Hitler’, non ha mai mangiato carne, e i suoi pasti sarebbero consistiti in riso, pasta, peperoni, piselli e cavolfiore.

Ms Wölk ha detto che l’esperienza: ‘Alcune delle ragazze hanno iniziato a versare lacrime cominciarono a mangiare perché erano così paura. Abbiamo dovuto mangiare tutto. Poi abbiamo dovuto aspettare un’ora, e ogni volta che siamo stati spaventati che stavamo andando a essere malato. Eravamo abituati a piangere come i cani, perché eravamo così felici di essere sopravvissuto ‘.

Margo Wölk è diventata una assaggiatrice per caso, dopo aver preso il rifugio Partsch come casa per sua madre, che per coincidenza era accanto alla Tana del Lupo di Hitler. La sua casa era stata bombardata nel 1941 – dopo che il marito Karl era stato arruolato nell’esercito – e viveva a Berlino in un appartamento,  dove fu costretta dal sindaco della città a prendere il lavoro mortale.

Margo Wölk, ora vedova 96 anni, è l'unica superstite tra le cibo assaggiatrici e vive ancora a Berlino

Margo Wölk, ora vedova 96 anni, è l’unica superstite tra le cibo assaggiatrici e vive ancora a Berlino

Ogni giorno lei veniva presa da una guardia e portata in un edificio scolastico per testare il cibo di Hitler. Nonostante la sua posizione, la sig.ra Wölk non ha mai visto Hitler ed era violentata da una delle sue guardie. La sig.ra Wölk ha ricordato un attentato alla vita di Hitler nel 20 luglio 1944, quando un gruppo di ufficiali dell’esercito tedesco tentò di far esplodere una bomba all’interno della sua tana.

‘Ci hanno tenuto lì e violentato per 14 giorni. E ‘stato l’inferno sulla terra. L’incubo non va mai via ‘

La cibo assaggiatrice di HitlerMargo Wölk Ha detto: “Eravamo seduti su panche di legno, e improvvisamente abbiamo sentito questa incredibile big – bang. ‘Siamo caduti al largo delle panchine e ho sentito qualcuno gridare,’ ‘Hitler è morto!’ ‘Ma naturalmente lui non c’era.’ Come risultato del tentativo di assassinio, quasi 5.000 tedeschi sono stati giustiziati dai nazisti e la sig.ra Wölk fu trasferita in un altro edificio, dove continuava il suo lavoro. Dopo essere stata aiutata da un ufficiale delle SS, la sig.ra Wölk fuggì a Berlino nel 1944, ma l’orrore della guerra non finì lì per Ms Wölk. Berlino capitolò per l’esercito russo nel 1945, e la sua vita ha preso una svolta per il peggio. Ha detto al programma televisivo tedesco: ‘Abbiamo cercato di vestirci da donne anziane, ma i russi erano venuti per me e le altre ragazze erano tutte uguali.’

Ha aggiunto: ‘Hanno tagliato e aperto i nostri vestiti e ci hanno trascinato in appartamento di un medico. Ci hanno tenuto lì e violentato per 14 giorni. E ‘stato l’inferno sulla terra. L’incubo non passa mai. ‘  Un ufficiale britannico ha aiutato la signora Wölk a recuperare e lei aspettava notizie del destino di suo marito. E ‘apparso alla sua porta nel 1946, ma nulla è stato più lo stesso. Dopo essere stato imprigionato in un campo di guerra, pesava solo 45 kg ed era appena riconoscibile. Ms Wölk ha anche lottato con gli  incubi e la coppia si è successivamente separata.

@FabrizioDalCol

Fonte : Daily Mail

Annunci