Timgad: una città romana antica con una griglia di design molto moderno

Le rovine di Timgad si trovano sulle pendici del Massiccio Aures, a circa 35 km a est della città di Batna, nell’odierna Algeria.Costruito quasi 2.000 anni fa, dall’imperatore romano Traiano, la città è disposta con grande precisione ed è uno dei migliori esempi di sopravvivenza del piano griglia utilizzato dagli antichi progettisti della città romana.

La città fu fondata come colonia militare dall’imperatore Traiano intorno al 100 dC, destinata a servire come un bastione contro i berberi nelle vicine montagne Aures. E ‘in gran parte di residenti originali che erano una parte dei reduci  dell’esercito romano, ma che gli sono state concesse le terre in cambio di anni di servizio.

Timgad-algeria-5

Photo credit: Yann Arthus-Bertrand

Design originale: la città era un quadrato perfetto, lunga 355 metri di lato, con un disegno ortogonale evidenziato dal decumanus maximus (strada-est-ovest oriented) e il cardo (strada a nord-sud oriented) rivestita da una corinzia e parzialmente ristrutturato il colonnato. Il piano era quello di fornire uno spazio per 15.000 abitanti, ma la città divenne rapidamente troppo grande per quel numero e aumentò oltre la griglia ortogonale in modo più libero, ma organizzato. La città è cresciuta in 300 anni, come nuovi quartieri sono stati aggiunti alla pianta originale che porta a una quadruplicazione della dimensione originale.

Durante il suo secondo e terzo secolo, la città conobbe un’esistenza pacifica. Perfettamente situata a capo del Oued el-Abiod e uno snodo cruciale, ha dato il controllo dei Romani uno dei principali valichi attraverso le montagne Aurès, e quindi di accesso da e per il Sahara. A partire dal 3 ° secolo, è diventata un centro di attività cristiana, e di un centro donatista nel 4 ° secolo. Timgad cadde in declino dopo l’invasione dei Vandali nel 5 ° secolo e il successivo saccheggio dai berberi.

La città fu ripresa nel 6 ° secolo sotto bizantino Giustiniano. Una fortezza fu costruita al di fuori della città originale e molti blocchi da precedenti edifici romani sono stati riutilizzati. Ma la città è scesa ancora una volta a un invasione araba nel 7 ° secolo. Il sito è stato definitivamente abbandonato nel 8 ° secolo. La città è stata dimenticata fino a quando non è stato scavato da sotto la sabbia nel 1881.

Tutti questi secoli, che si trovano sotto la sabbia del Sahara, Timgad e rimasta eccezionalmente ben conservata. All’estremità occidentale del decumano massimo si trova ancora un arco trionfale alto 12 metri, chiamato l’Arco di Traiano, che è stato parzialmente ristrutturato nel 1900. C’è un tempio dedicato a Giove, che è di circa delle stesse dimensioni del Pantheon a Roma . Un grande cittadella bizantina si trova a sud-est della città. Vi è anche un teatro di 3.500 posti in buone condizioni, una biblioteca, una basilica e di quattro case di bagno pubbliche.

Timgad-algeria-7

Photo credit: George Steinmetz

Timgad-algeria-8

Photo credit: George Steinmetz

Timgad-algeria-9

Photo credit: George Steinmetz

Timgad-algeria-1

Photo credit

Timgad-algeria-2

Photo credit

Timgad-algeria-6

Photo credit: George Steinmetz

Timgad-algeria-10

Photo credit

Timgad-algeria-11

Photo credit

Timgad-algeria-12

Photo credit

Timgad-algeria-4

Photo credit: Yann Arthus-Bertrand

@FabrizioDalCol

Fonti: AmusingPlanet Wikipedia / UNESCO / Lonely Planet tramite Reddit

Advertisements