Francia: Il campo di battaglia di Verdun, dove lo scontro durò più di 300 giorni

Una delle battaglie più lunga e più letale della prima guerra mondiale fu combattuta su un piccolo appezzamento di terreno a nord est della Francia, vicino al comune e la città di Verdun. La battaglia di Verdun durò oltre 300 giorni dal 21 febbraio 1916 al 19 dicembre 1916 e causò oltre 700.000 morti, feriti e dispersi.

L’attacco a Verdun è nato a causa di un piano astuto da parte del Capo di Stato Maggiore Generale tedesco, von Falkenhayn. Verdun non era strategicamente importante per i tedeschi, ma aveva un sentimento storico per i francesi. La zona intorno a Verdun conteneva una ventina di importanti fortezze e quaranta quelli più piccoli che avevano storicamente protette al confine orientale della Francia per secoli. Falkenhayn sapeva che i francesi non poteva permettere a queste forti di cadere nelle mani del nemico a causa della umiliazione nazionale che sarebbe seguita. Falkenhayn credeva che la Francia avrebbe combattuto per questo pezzo di terra fino all’ultimo uomo, e così facendo avrebbe perso tanti uomini che la battaglia avrebbe cambiato il corso della guerra. Il suo piano non era quello di catturare la città, ma semplicemente di uccidere molti francesi e “sanguinare il bianco esercito francese”.

battle-of-verdun-10

Il campo di battaglia di Verdun sfregiata con crateri. Photo credit

Il primo giorno, i tedeschi inviarono 140.000 soldati ad attaccare la città francese. Supportato da 1.200 pezzi d’artiglieria, hanno fatto saltare centinaia di migliaia di proiettili nella regione di Verdun. Nel corso degli undici mesi sucessivi, i due eserciti hanno sparato una stima di 65 milioni di proiettili di artiglieria che decimarono non solo entrambi gli eserciti, ma completamente il paese. Tanti sono stati  i proiettili sparati che la parte superiore di una particolare collina svanì. Molte truppe nella battaglia non videro mai un soldato nemico, sperimentando altro che il fuoco di artiglieria.

L’enorme quantità di artiglieria, quando arrivò la pioggia strappò il terreno trasformandolo in un deserto di pozze di fango, . Le foreste furono ridotte a cumuli di legni aggrovigliati. Ancora oggi il terreno è contaminato con metalli pesanti come rame, piombo e zinco, e prodotti chimici tossici come arsenico e perclorato di ammonio, che sono stati utilizzati nei gusci dei detonatori. Solo le piante più dure sono riuscite a sopravvivere. Milioni di proiettili inesplosi invadono ancora la regione. Ovunque si guardi, le cicatrici brutali della guerra sono visibili,come del resto i crateri.

Per quanto riguarda la guerra, Falkenhayn aveva gravemente sottovalutato i francesi, per i quali la vittoria a tutti i costi è stata l’unico modo per giustificare i sacrifici già fatti. A luglio,il contrattacco dall’esercito francese costrinse i tedeschi ad andare in difesa. A quel punto, la guerra si era  trascinata così a lungo che una vittoria a Verdun diventò una questione di prestigio tedesco tanto quanto lo era per i francesi. Alla fine, il crollo del fronte meridionale della Russia e la potenza dell’attacco anglo-francese sulla Somme, ridussero le armate tedesche a tenere le loro posizioni come meglio potevano. Le difese tedesche crollarono nel mese di dicembre e quelli che soppravvissero sono stati presi prigionieri. Dopo il fallimento di Verdun, Falkenhayn è stato rimosso dal suo incarico

battaglia di Verdun-2-

Alberi stanno dove sorgeva il villaggio di Fleury , vicino a Verdun, il 5 marzo, 2014. Photo credit

battaglia di Verdun-4-

Questo paesaggio lunare di buche di shell, ancora visibile un secolo dopo, si trova a Froideterre sul campo di battaglia di Verdun. Photo credit

battaglia di Verdun-5-

Il paesaggio ondulato non è naturale, ma fatto da proiettili di artiglieria. Photo credit

battaglia di Verdun-6-

Photo credit

battaglia di Verdun-8-

Cento anni fa, questa terra era probabilmente pianeggiante. Photo credit

battle-of-verdun-14

Ci sono ancora aree che sono bloccate a causa degli alti livelli di veleno che ancora filtrano attraverso il terreno. Photo credit

battle-of-verdun-15

Una trincea conservata a Verdun. Photo credit

battle-of-verdun-16

Una trincea conservata a Verdun. Photo credit

battle-of-verdun-17

Nove villaggi sono stati distrutti e mai ricostruiti, in ricordo di quello che era accaduto qui. Questo segno indica dove una volta la strada principale superava sul luogo  dell’ex villaggio di Bezonvaux. Photo credit

battle-of-verdun-18

Un pensionato, lavoratore dei servizi forestali, passa davanti ai 77 millimetri tedesco e 105 millimetri proiettili di artiglieria che non furono mai evacuati, ha raccolto e segnato in vernice arancione per la successiva cessione della forestaa Bois Azoule . Photo credit

battle-of-verdun-19

Un ex bunker tedesco della prima guerra mondiale si trova in Spincourt foresta vicino a Verdun. Almeno una mezza dozzina di bunker ancora in piedi nel bosco in una zona dove l’esercito tedesco ha mantenuto un ospedale, collegamenti ferroviari e posti di comando durante la battaglia di Verdun. Photo credit

battle-of-verdun-22

Arrugginendo, le borracce d’acqua francesi risalenti alla menzogna della Prima Guerra Mondiale a Bois Azoule foresta vicino a Verdun, Francia. Photo credit

battle-of-verdun-23

Una ciotola di metallo perforato, nasce da una pistola di artiglieria, un rocchetto di filo per le comunicazioni, il coperchio di una scatola di munizioni tedesco e altri resti arrugginiti, si trovano a Bois Azoule foresta vicino a Verdun, Francia. Photo credit

battle-of-verdun-13

Fucili arrugginiti trovati nel terreno attorno alla città francese di Verdun. Photo credit

battle-of-verdun-12

Queste sono solo alcune delle bombe a conchiglia che sono state trovate nel terreno intorno a Verdun negli anni successivi. Le persone sono state uccise dalle bombe lasciate alle spalle di recente dopo la battaglia , nel 2007.Photo credit

battle-of-verdun-11

Una bomba è esplosa al sicuro nella foresta. Photo credit

battle-of-verdun-21

Un ex torretta mitragliatrice acciaio domina la pianura Woevre dalla cima di Fort Douaumont vicino a Verdun.Photo credit

battaglia di Verdun-9-

Photo credit

battle-of-verdun-24

Un visitatore si avvicina a un cratere creato da una mina durante la feroce battaglia della collina Les Eparges durante la prima guerra mondiale vicino a Verdun. Photo credit

battaglia di Verdun-7-

Uno dei tanti cimiteri a Verdun. Photo credit

@FabrizioDalCol

Fonti: AmusingPlanet Storia sito web di apprendimento / Wikipedia / AllKMC / lemonde

Annunci