Almeria, dove c’è la più alta concentrazione di serre al mondo

Dal 1980, la piccola piana costiera, a circa 30 chilometri a sud ovest della città di Almeria, ha sviluppato la più grande concentrazione di serre nel mondo, che copre 26.000 ettari. Diverse tonnellate di ortaggi in serra e frutta come pomodori, peperoni, cetrioli e zucchine vengono prodotti ogni anno. Più della metà della domanda d’Europa per la frutta fresca e verdura sono coltivate sotto le serre, alimentando la provincia di economia di Almeria di $ 1,5 miliardi di fatturato annuo.

Ma 35 anni fa, questa regione nel sud-est della Spagna era secca, arida, e desertica, e aveva una media di 200 mm di pioggia all’anno. Infatti, i film western una volta venivano girati qui, perché la terra era secca e sterile.

serre-Almeria-2

Photo credit: Edward Burtynsky

Un mix di migliaia di piccoli agricoltori e grandi aziende tendono i raccolti all’interno delle serre di plastica. Le temperature dentro possono raggiungere più di 45 gradi Celsius. Molti lavoratori spagnoli trovano troppo caldo al lavoro e le condizioni troppo brutali e così sono gestiti principalmente da immigrati legali e clandestini provenienti da Africa ed Europa dell’Est. Cento mila immigrati sono impiegati per lavorare nelle serre, e molti credono che la mancanza di lavoratori sia dovuta per i mancati diritti che aiutano le imprese a essere redditizie. Non hanno servizi igienici e le donne sono spesso costrette a prostituirsi in molte fattorie. Alcuni lavoratori sono venduti con anche i contratti di lavoro, che devono essere restituiti ai loro capi. La Rete per la promozione del consumo sostenibile nelle regioni europee, stima che i lavoratori sono pagati tra i 33 ei 36 euro al giorno.

Almeria è un mare di serra bianca, con il tetto così vasto che i ricercatori dell’Università di Almeria hanno scoperto che riflettendo la luce solare nell’atmosfera, le serre sono in realtà un modo per raffreddare la provincia. Mentre le temperature nel resto della Spagna sono salite a tassi superiori alla media mondiale, e la temperatura locale è scesa in media di 0,3 gradi Celsius ogni 10 anni dal 1983.

Le serre hanno così tanto successo che hanno invaso la pianura di Dalías, risalendo le valli vicine alle colline Alpujarra, una delle zone più piacevoli e incontaminate della Spagna. Alcuni piccoli centri della zona sono stati completamente sommersi dalle aziende di serre bianche. La plastica produce, e le aziende di riciclaggio sono anche set-up della regione, dove lo sarto dei teli e dei rifiuti di plastica, si trova ovunque nei letti dei fiumi intasati. Il mese scorso la morte di un capodoglio era legata alle serre Almeria, dopo che è stato trovato per avere ingerito (17kg) di rifiuti di plastica, oggetto di dumping in mare. Contenitori di pesticidi vuoti recanti avvertimenti tossici si trovano tra la lettiera di plastica.

serre-Almeria

Photo credit: Yann Athus-Bertrand

serre-Almeria-1

Photo credit

serre-Almeria-9

Photo credit: Bing Maps

serre-Almeria-10

Photo credit: Bing Maps

serre-Almeria-3

Photo credit

serre-Almeria-4

Photo credit

serre-Almeria-5

Photo credit

serre-Almeria-7

Photo credit

serre-Almeria-8

Photo credit

 

logtwitt@FabrizioDalCol

Fonti: Amusing Planet The Guardian , Geographyfieldwork , Fstoppress ,

Annunci