L’Albero di Tule, è il più grande albero del mondo : oltre 130 metri

El Árbol del Tule, dallo spagnolo, “L’albero di Tule”, è un enorme cipresso Montezuma situato nel centro della città di Santa María del Tule nello stato messicano di Oaxaca. La sua esistenza è raccontata da più di 2.000 anni sia dagli Aztechi che dagli spagnoli che fondarono la città di Oaxaca, rendendo El Árbol del Tule  l’albero più antico del mondo. Il suo tronco, e i rami annodati, hanno assunto forme diverse tanto che con un po ‘di fantasia si può vedere volti di folletti, mostri, e animali.

E ‘anche uno dei più grande alberi del mondo ed è ritenuto quello con il  il tronco più ampio. La sua circonferenza, come riportato da varie fonti, varia da 137 metri a oltre 170 metri. Il tronco è così ampio che almeno una trentina di persone, (alcuni dicono cinquanta) con le braccia aperte, sono necessarie per poterlo circondare. Tuttavia, il tronco è fortemente rafforzato, appare così spesso, che da una lettura più elevata di quello che effettivamente è. Prendendo una giusta considerazione, il diametro del ‘spianato’ tronco risulta essere 30,8 piedi, ed è ancora leggermente più grande dell’albero più robusto noto: una Sequoia gigante con un diametro 29,5 metri.

tule-tree-3

Photo credit

L’albero è alto oltre 130 metri – così alto che la chiesa principale della città e le sue guglie sembrano nane. La sua fama è così grande che adombra tutta la città che rappresenta. In realtà, l’intera città sembra essere costruita intorno a questo particolare grande albero di cipresso con il suo mercato dell’artigianato, la chiesa, e la città plaza, tutto accanto ad essa. Tutta la vita e il sostentamento della Città, ruota intorno a questo albero.

Tradizionalmente, la popolazione di Tule viveva dell’estrazione e della lavorazione della calce per la vendita nella città di Oaxaca. Nel 20 ° secolo, gran parte della popolazione è diventata agricoltrice,e si adopera in crescita di mais, fagioli, ceci e erba medica.Con l’industrializzazione, l’economia di Santa María del Tule è diventata diversa e l’albero è diventato il fulcro del turismo per la comunità. Come molti come tre quarti della popolazione della città si affidano direttamente alla fama dell’albero per il proprio sostentamento economico.

Santa María del Tule era conosciuta per un lago circondato da paludi che comprendeva molti cipressi. Questa palude è anche piena di giunchi che rappresentano una parte del nome della città. Oggi, il lago si è prosciugato e le paludi sono scomparse. Più di recente, l’aumento dell’urbanizzazione e l’agricoltura irrigata hanno abbassato la falda, e ora minacciano la sopravvivenza dell’albero.

tule-tree-5

Photo credit

tule-tree-4

Photo credit

tule-tree-1

Photo credit

tule-tree-2

Photo credit

Fonti: AmusingPlanet Wikipedia / NY Times

logtwitt@FabrizioDalCol

Annunci