Kawah ljen, il vulcano che erutta lava di color blu

Kawah Ijen è uno dei numerosi vulcani situati all’interno della vasta area di 20 km Ijen Caldera a East Java, in Indonesia. La caldera di Kawah Ijen ospita una, colata di lava color turchese, che fora un lago acido all’interno del cratere per diversi  chilometri perdendo costantemente gas solforosi. Di notte i gas caldi bruciano emettendo un bagliore blu inquietante che è unico per Kawah Ijen. I gas emergono dalle fessure del vulcano ad alta pressione e temperatura, fino a 600 ° C  , e quando vengono a contatto con l’aria, si accendono, inviando fiamme alte fino a 16 metri. Alcuni dei gas si condensano in zolfo liquido, continuando a bruciare e fluiscono lungo le piste dando la sensazione della lava blu che scorre.

Kawah Ijen-13-

Gas sulfurei di Kawah Ijen sono anche estratti per lo zolfo. I gas vulcanici vengono rinchiusi dai minatori locali e convogliati attraverso una rete di tubi ceramici, con la conseguente condensazione di zolfo fuso. Lo zolfo, che è di colore rosso intenso, una volta fuso, versa lentamente dalle estremità di questi tubi e dalle piscine sul terreno, girando in giallo brillante mentre si raffredda. I minatori rompono il materiale raffreddato a pezzi grossi e portano via in cestini inuna raffineria vicina. In questo modo, un lavoratore può guadagnare fino a $ 13 dollari al giorno .

Gli operai lavorano in condizioni estremamente pericolose con protezione insufficiente. La maggior parte di loro soffre di numerosi problemi respiratori a causa dei fumi tossici di giorno dentro e fuori. A volte lavorano di notte sotto per sfuggire al calore del sole, e per guadagnare un reddito extra.

Queste immagini sono state catturate dal fotografo Olivier Grunewald, che ha perso due obiettivi e una macchina fotografica per corrosione solforica mentre cercava di scattare le immagini misteriose.

Kawah Ijen-6-

Kawah-Ijen-7

Kawah-Ijen-8

Kawah Ijen-9-

Kawah Ijen-10-

Kawah-Ijen-5

Kawah Ijen-11-

Kawah Ijen-12-

Kawah-Ijen-1

Kawah-Ijen-3

Kawah Ijen-4-

Fonti: AmusingPlanet National Geographic / Photovolcanica / Boston Globe / Wikipedia

logtwitt@FabrizioDalCol

Annunci